Lunedì, 06 Dicembre 2021 15:47

Consegnati gli attestati del secondo corso di qualifica OSS del 2021

Grazie al contributo di Fondazione CRC, Banca d’Alba, Fondazione Ferrero, Comune di Alba, Consorzio Socio Assistenziale Alba Langhe Roero e Consorzio Comuni del Roero

Sabato 4 dicembre nella “Sala Della Resistenza” del Comune di Alba si è svolta la cerimonia della consegna degli attestati a 26 Operatori Socio Sanitari che hanno raggiunto la qualifica dopo 9 mesi di corso.
La figura professionale è fra le più richieste e negli ultimi anni ha assunto una valenza ancor più strategica per l’intero sistema sanitario. La carenza di questo profilo si concretizza in un altissimo livello di occupabilità con indici a tal punto peculiari rispetto agli altri territori che ha spinto enti e imprese afferenti all’ASL CN2 a finanziare ad inizio 2021 una nuova edizione del corso.

Fondazione CRC, da sempre sensibile al tema della sanità e della formazione, ha sostenuto il finanziamento del progetto in una cordata territoriale che l’ha vista principale contributore insieme a: Banca d’AlbaFondazione FerreroComune di AlbaConsorzio Socio Assistenziale Alba Langhe Roero, e Consorzio Comuni del Roero, con una unione d’intenti a livello territoriale unica in tutto il Piemonte che ha consentito a 26 degli oltre 200 candidati di accedere al corso gratuitamente e conseguire la qualifica professionale di OSS.

Alla cerimonia di consegna hanno preso parte i sostenitori del progetto e gli stakeholder del territorio nelle persone di: Francesco Capello vice Presidente di Fondazione CRC;  Giuliano Viglione consigliere di Fondazione CRCBartolomeo Salomone Presidente di Ferrero SpaTino Cornaglia Presidente di Banca d’Alba; Loredana DeFilippi Presidente del Consorzio Socio Assistenziale Alba-Langhe e Roero; Elisa Boschiazzo Assessore alle politiche Sociali del Comune di AlbaVero Luciano dello staff di Direzione Generale ASL CN2, Felice Cerrutti Consigliere di Apro Formazione.

Gli attestati sono stati consegnati dall’Assessore Regionale alla Sanità Luigi Icardi, che è intervenuto sottolineando l’estremo bisogno delle figure professionali di OSS emerso già in periodi pre-pandemia e che negli ultimi 2 anni si è ulteriormente accentuato, elogiando l’iniziativa del nostro territorio che ha indicato come unica realtà in tutta la Regione che ha saputo mettere in campo una sinergia di collaborazione e attenzione alle tematiche socio sanitarie.

ozio_gallery_nano

Letto 2712 volte